Siete già un nostro utente?
Login registrazione
Ordinazione telefonica
04 8198 00 25
Carrello
Il carrello è vuoto.

I motivi per cui è meglio investire nei sistemi di assistenza alla guida

03.07.2017

Un argomento che sta acquisendo un gran interesse in fatto di auto sono i sistemi di assistenza alla guida, pratici espedienti automatizzati che, quando adoperati nel giusto modo, contribuiscono a garantire un alto tasso di sicurezza (passiva) durante la circolazione. Come si può facilmente immaginare, i sistemi di assistenza alla guida intervengono a più livelli, in base alla mansione che il produttore ha voluto affidargli in fase di costruzione.

I motivi per cui è meglio investire nei sistemi di assistenza alla guida
Al giorno d'oggi, con tutti i pericoli che si corrono per strada (alcuni per disattenzione propria, molti altri, purtroppo, per mancata cura altrui) sarebbe opportuno prendere tutte le misure di sicurezza possibili, così da ridurre al minimo sindacale la percentuale di incidenti. I sistemi di assistenza alla guida forniscono un importante contribuito alla causa, garantendo a ciascun automobilista un adeguato supporto alla circolazione.
 
I cerchi in lega di grandi dimensioni rientrano a tutti gli effetti nei sistemi di assistenza alla guida, in quanto il loro montaggio influisce in modo significativo sul comportamento dinamico dell'auto. Equipaggiare un dato veicolo con un cerchio in lega da 18 o 19 pollici permette di assicurare al guidatore una più spiccata sensibilità del volante, e di conseguenza una migliore duttilità di guida. I cerchi in lega di grandi dimensioni, inoltre, aiutano a scaricare più agevolmente la potenza del propulsore sul manto stradale.
 
Un altro apporto rilevante nella sicurezza passiva alla guida viene fornito dai sistemi di illuminazione di ultima generazione, come il 'Dynamic Light Assist', che, grazie ad una particolare telecamera installata a ridosso del senso di circolazione, si occupa di spegnere i fari abbaglianti in automatico nel momento in cui viene rivelata la presenza su strada di pedoni ed altre vetture. Esistono veicoli muniti anche di impianti luminari in curva dinamica: in questo caso, le luci seguono il movimento delle ruote durante le curve, tenendo sempre perfettamente illuminato il fondo stradale.
 
Fanno parte dei sistemi di assistenza alla guida anche l'ABS (AntiBlockierSystem) e l'ESC (Electronic Stability Control), il primo volto ad evitare il blocco dei pneumatici tramite la regolazione della forza frenante, e facendo così in modo che il guidatore non perda il controllo del veicolo, ed il secondo avente l'obiettivo di rilevare e compensare lo sbandamento dell'auto, intervenendo su motore e frenata di ciascuna ruota, per riequilibrare la stabilità dell’auto. Altrettanto importante è il regolatore automatico della distanza ACC, che, grazie ad uno specifico sensore, riesce a tenere traccia della distanza che intercorre rispetto all'auto che ci precede, dando luogo ad una frenata d'arresto nel caso in cui la situazione lo richieda per pericolo imminente.
 

Non possiamo rinunciare ai sistemi di assistenza alla guida, pesante ipoteca per l'incolumità di conducente e passeggeri

È chiaro ormai che, al di là di ogni singolo optional previsto da questo o quell'allestimento, la sicurezza in auto non è mai troppa, e sarebbe sempre un bene puntarci con decisione. Basta veramente poco per abbattere la percentuale di rischio di sinistri stradali: lasciamo che la tecnologia venga in nostro soccorso attraverso questi piccoli, ma importanti accorgimenti automatici, di cui ormai non si può proprio più fare a meno.