Siete già un nostro utente?
Login registrazione
Ordinazione telefonica
04 8198 00 25
Carrello
Il carrello è vuoto.

Quando sostituire i cuscinetti delle ruote: come riconoscere i sintomi

23.05.2017

I cuscinetti delle ruote costituiscono un elemento di grande importanza per la sicurezza degli automobilisti. Parte essenziale del corpo sospensioni, la loro mansione è quella di consentire una perfetta rotazione dell'unità ruota lungo l'asse, riducendo il più possibile la forza d'attrito scaturita.

Quando sostituire i cuscinetti delle ruote: come riconoscere i sintomi
La componente, che si configura apparentemente come un semplice anello in metallo, presenta diverse altre costituenti: gabbia, rulli ed unità di slittamento interne ed esterne, che dovranno sempre risultare ben lubrificate per evitare il rischio di danneggiamento, e quindi per funzionare alla perfezione.

Da costitutivo basilare per la sicurezza, come accorgersi che è arrivato il momento di sostituire i cuscinetti delle ruote?

In realtà, i sintomi che ci lasciano intuire circa il loro deterioramento, parziale o totale, sono diversi, come anche le cause alla base del fenomeno (in primo luogo la ruggine, che tende ad inquinare l'olio, segnando il sopraggiungere di anomalie nel processo di lubrificazione). 
La prima cosa da fare è imparare ad ascoltare i suoni emessi dalla propria auto: qualora la parte in esame fosse realmente danneggiata, inizierebbe a diffondere un rumore stridulo (come quello riprodotto da un treno che corre lungo le rotaie), che diventa distinguibile non appena la vettura supera la velocità di 50 km/h (il rumore aumenta in maniera direttamente proporzionale alla velocità di marcia, più sarà alta, più lo strepitio si farà acuto). Se si ravvisa più rumore nel momento in cui si sterza a destra, il danno è da individuarsi sul versante mancino, e viceversa.
 
 
La ruota vi sembra faccia resistenza, specie in fase di accelerazione od in curva? Ecco un altro indizio che dovrebbe indurvi a pensare sia ormai arrivato il momento di provvedere alla sostituzione del pezzo (che andrebbe rimpiazzato, di buona norma e regola, ogni due anni circa, a seconda dell'utilizzo che fate della vostra auto).
Quello del rumore non è l'unico segnale che deve lasciarci pensare ad un guasto dei cuscinetti delle ruote, che possono anche più semplicemente deteriorarsi per normale usura. Per averne la certezza assoluta, è possibile sollevare la vettura con un crick dalla parte della ruota che sospettate possa presentare qualche problema: se effettivamente positiva al test, la stessa presenterà un leggero 'gioco'. A quel punto, il dubbio si tramuterà in certezza, e non potrete fare altro che recarvi dal vostro meccanico di fiducia per farvi sostituire il pezzo. Non pensate di poter porre rimedio da soli alla questione, in quanto, per il cambio della componente, occorrono delle attrezzature specifiche, di cui non disporrete senz'altro se non siete del mestiere.

Meglio provvedere subito alla sostituzione dei cuscinetti delle ruote, o cercare di ripararli?

Provare a riparare la parte serve a ben poco, se non a peggiorare la situazione. Sarebbe, invece, opportuno eliminare il problema alla radice, onde evitare che il guasto possa sfociare in qualcosa di più serio. Ogni volta che controllate l'efficacia del vostro sistema frenante, chiedete al meccanico di controllare anche i cuscinetti delle ruote, per assicurarvi che non mostrino segni di lesioni, decolorimento o scalfiture di vario genere.