Siete già un nostro utente?
Login registrazione
Ordinazione telefonica
04 8198 00 25
Carrello
Il carrello è vuoto.

Proteggere il veicolo dalle gelide giornate invernali

28.12.2016

Con gli inconvenienti resi canonici dal freddo che si registra in inverno, proteggere la propria autovettura diventa una necessità non da poco, che si ripercuote in maniera importante anche sulla sicurezza degli occupanti del mezzo.

Proteggere il veicolo dalle gelide giornate invernali
Alla base di tutte le procedure che servono a porre rimedio alle difficoltà imposte dalla sottoposizione della vettura alle intemperie, si colloca un’attenta e scrupolosa analisi periodica di tutte le componenti fondamentali a garantire un assetto di marcia sicuro e stabile in ogni circostanza di guida.
 
A questo scopo, fondamentale è la cura degli pneumatici: questi, infatti, rappresentano l’unico punto di contatto tra l’auto e l’asfalto ed è dunque necessario che i copertoni versino sempre in condizioni d’usura tali da assicurare al mezzo livelli di tenuta di strada confacenti a garantire la massima sicurezza attiva. Nelle località nelle quali è previsto l’obbligo, inoltre, è necessario provvedere anzitempo alla sostituzione del treno di gomme estive con quello di pneumatici invernali, in grado di ridurre considerevolmente gli spazi di frenata su neve, ghiaccio, fango e pioggia.
 
Le basse temperature possono inoltre essere foriere del congelamento del liquido refrigerante: è per questa ragione che, durante i mesi invernali, è sempre opportuno aggiungere a quest’ultimo un 50% di antigelo. In alcuni casi, per le medesime ragioni, è opportuno procedere anche alla sostituzione dell’olio motore con lubrificanti aventi un più basso livello di viscosità.
 
Nel caso in cui si possieda un’auto di non recentissima produzione, è opportuno effettuare un controllo accurato anche delle cinghie, che non devono presentare spaccature, solchi o sfilacciamenti. Tali difetti, naturalmente, non devono essere presenti nemmeno nei manicotti dell’aria e dell’acqua, sebbene questi ultimi tendano a patire in maniera più evidente gli effetti del caldo.
 

Cos’altro controllare durante l’inverno?

L’inverno è una stagione infausta soprattutto per le batterie e per le candele: le prime, infatti, col freddo tendono a scaricarsi con maggiore facilità, soprattutto quando non sono state sostituite negli ultimi 4/7 anni. Qualora una vettura necessiti della sostituzione delle candele, invece, soprattutto se l’auto viene solitamente impiegata in zone dal clima particolarmente rigido, si può scegliere di acquistare componenti di questo tipo concepiti espressamente per l’inverno e dotate di un maggiore spunto.
 
A proposito di sicurezza attiva, invece, è sempre buona norma monitorare in maniera continua e scrupolosa le condizioni di fari, freni e tergicristalli: un faro in non perfette condizioni può produrre condensa al suo interno, limitando la portata del fascio luminoso emesso dalle lampade. Parimenti, spazzole usurate o inefficienti limitano il campo visivo del guidatore, rendendo frequente, specie sotto la pioggia, il rischio di prodursi in un incidente.
 
Sempre utile, soprattutto in inverno, è anche munirsi di un piccolo equipaggiamento di accessori in grado di risolvere eventuali situazioni critiche legate all’impiego della propria autovettura: un raschietto, ad esempio, è ideale per rimuovere il ghiaccio formatosi sui vetri, mentre un piccolo booster può fornire alla batteria un surplus di energia utile ad avviare il mezzo in condizioni difficili. Consigliabile è anche avere a disposizione dei guanti e dei cavi per la batteria, utili ad attingere l’energia necessaria ad avviare la propria auto da quella di un altro veicolo.