Siete già un nostro utente?
Login registrazione
Ordinazione telefonica
04 8198 00 25
Carrello
Il carrello è vuoto.

Le strade panoramiche più belle d’Italia

26.08.2016

Sono veramente numerose, lungo tutto il territorio italiano, da nord a sud, le strade panoramiche in grado di conferire ad ogni viaggio un’atmosfera unica, e capaci di evocare in maniera meravigliosa, una forte serie di emozioni in tutti coloro che hanno modo di solcarle a piedi, in auto, o a bordo dei propri veicoli a due ruote.

Le strade panoramiche più belle d’Italia
Il grandissimo patrimonio storico, artistico, monumentale e naturalistico del quale l’Italia gode permette infatti ai fruitori della strada di disporre quasi sempre di un’alternativa rapida, sicura e molto più gradevole rispetto ai normali nastri d’asfalto a scorrimento veloce per portare a compimento i propri spostamenti. 
 
Tra le varie strade d’Italia che permettono agli automobilisti di immergersi in meravigliosi contesti paesaggistici, di attraversare luoghi apparentemente incontaminati, e di affacciarsi, tappa dopo tappa per gustare appieno la bellezza del territorio circostante, una di quelle che merita una menzione di riguardo è la litoranea della penisola compresa tra Sorrento ed Amalfi, strada che offre un panorama unico fatto di rocce che cadono a strapiombo sul mare del Golfo di Napoli. Sono altresì meritevoli almeno di una menzione le strade del Sorrento, la Panoramica di Zegna e la Lauretana Antica.

Strade panoramiche d’Italia: quali percorrere durante il vostro prossimo viaggio

Da iscriversi senza ombra di dubbio nel registro delle strade più belle da percorrere in Italia, c’è sicuramente la statale 340 Regina, il cui percorso si snoda interamente all’interno della provincia di Como seguendo il tracciato dell’antica omonima via Regina. La strada ha inizio nel tratto conclusivo della statale del Giovi e si allontana in maniera progressiva dalle sponde del Lario. La 340 Regina, con i suoi tipici saliscendi continui e le sue curve spesso a stretto raggio percorre costeggiandola tutta la riva occidentale del Lago, passando attraverso i territori di località di assoluto rilievo storico e turistico come Cernobbio, Moltrasio, l’aglio, Brienno, Argegno, Colonno, Ossuccio, Mezzegra, Griante, Tremezzo, e Sala Comencina.
 
È una strada ricca di fascino, anche per gli appassionati di ciclismo, la Statale 48 delle Dolomiti, nastro d’asfalto sito in Trentino che solca tutta l’area dell’Alto Adige, attraversando la regione e giungendo fino in provincia di Belluno, attraverso scenari particolarmente suggestivi. 
E’ ricca di fascino anche la statale 685 delle Tre Valli Umbre, che collega il territorio umbro alle Marche e che, concepita negli anni ‘70 come arteria della Bassa Umbria, mette in comunicazione la Val Tiberina, Valnerina e la provincia di Ascoli Piceno. La Panoramica Umbra include anche, lungo il suo percorso, tre gallerie, denominate Forca Canapine, Forca di Cerro e Acquasparta. 
 
Scendendo ancora più a Sud, offre scenari suggestivi resi unici dall’inconfondibile contrasto tra le rocce laviche scurissime e l’imminente prospicenza del mare la lunga strada che collega il Centro di Catania alla cima del Monte Etna, il vulcano attivo più alto d’Europa. La strada percorre un territorio che si inerpica fin oltre i 2000 metri, passando in mezzo alle valli che hanno fatto da scenario ad alcune delle eruzioni più violente ed impetuose degli ultimi decenni.