Siete già un nostro utente?
Login registrazione
Ordinazione telefonica
04 8198 00 25
Carrello
Il carrello è vuoto.

Il pericolo ed il fascino di viaggiare ad alta quota: cenni su alcune delle strade più alte del mondo

28.06.2016

La suggestione di viaggiare con la propria autovettura su una delle strade più alte del mondo, ha condotto numerosi appassionati di guida ed altrettanti escursionisti a visitare di persona alcuni dei sentieri di montagna più alti del mondo, toccando con mano le difficoltà e gli imprevisti sottesi da questa particolare impresa.

Il pericolo ed il fascino di viaggiare ad alta quota: cenni su alcune delle strade più alte del mondo
Nella nostra disamina prenderemo in considerazione solo le strade che, asfaltate o meno, risultino perlomeno accessibili, anche solo a bassa velocità, anche per i veicoli a quattro ruote. Tra le strade più alte e pericolose del mondo, buona parte sorge nel sud dell’America: in Bolivia, in particolare, sorge la famosa North Yungas Rosa,  nota ai più come ‘’Strada della Morte’’. Questa piccola arteria stradale collega il territorio della Bolivia alla parte più interna della foresta amazzonica, è lunga circa 65 km e non dispone di alcuna recinzione che metta al riparo gli automobilisti dal rischio di cadere nel profondo dirupo che la strada costeggia nel caso in cui si uscisse fuori dalla traiettoria ideale. A rendere ancora più complicata la vita di quanti scelgono di percorrere questo tratto di strada, si aggiungono i numerosi tornanti, spesso difficili da interpretare anche a causa delle numerose buche presenti sul terreno, che rendono particolarmente complicata la valutazione della linea da seguire per l’impostazione di ogni curva.
 
In Asia e più precisamente nella provincia di Hunan, il piccolo villaggio di Guoliang, che sorge in cima al monte Taihang, è raggiungibile solo attraverso una strada particolarmente impervia ed opprimente, nota con il nome di Guoliang Tunnel Road, e caratterizzata dalle sue basse pareti scavate nella roccia e dalle sue ampie aperture laterali che permettono di affacciarsi verso la valle sottostante. L’attraversamento di questa strada, risulta essere, soprattutto durante la stagione invernale, particolarmente complesso e ostico a causa anche del fondo particolarmente viscido e sdrucciolevole di tutto il percorso.
 

Le strade europee

Sorge in Norvegia il celebre ‘’Sentiero dei Troll’’ che ha inizio a Rauma e che risulta costituito da una notevole alternanza di curve strette in salita e di tornanti particolarmente difficili da affrontare, soprattutto durante la stagione invernale, durante la quale il percorso viene sovente chiuso al traffico. La pericolosità di questa strada fa il paio con la sua bellezza: percorrendola, magari non a bordo di un veicolo che richieda assoluta concentrazione e dimestichezza per essere condotto attraverso i ripidi saliscendi di questo percorso, è possibile godere di un paesaggio mozzafiato che giustifica ampiamente l’andamento tutt’altro che agevole del tracciato.
Tra le numerose strade ad alta quota del nostro Paese è impossibile non citare il  Passo dello Stelvio, nastro d’asfalto sito ad oltre 2700 metri di altitudine, che passa in mezzo alle Alpi delineando un’alternanza di ben 48 tornanti. Il percorso passa attraverso un territorio piuttosto variegato, unendo villaggi che parlano l’italiano, il tedesco ed il romancio.