Siete già un nostro utente?
Login registrazione
Ordinazione telefonica
04 8198 00 25
Carrello
Il carrello è vuoto.

Manutenzione auto: gli errori da non fare

24.11.2015

La manutenzione della propria auto consiste in un consistente novero di operazioni funzionali a mantenere la vettura perfettamente efficiente anche dopo svariati anni di utilizzo, mantenendo costanti consumi e prestazioni e accrescendone, per quanto possibile, la longevità.

Manutenzione auto: gli errori da non fare
Tra gli errori più comuni figura la non comprensione o, addirittura la sottovalutazione, dei rischi riassunti dalle spie: complice anche l’elettronica  un po’ ‘’ballerina’’ di alcune vetture, che di tanto in tanto tendono a segnalare delle anomalie in realtà inesistenti, molti automobilisti ritengono di poter soprassedere anche in presenza di messaggi allarmanti come quelli relativi alle avarie del motore. Quando si accende una spia, invece, la prima operazione da compiere è raggiungere, autonomamente o mediante il soccorso stradale, la prima officina disponibile e cercare di fare luce sulla vicenda. Al massimo, per verificare se l’accensione della spia sia dovuta ad un reale problema meccanico, è possibile accostare, spegnere il veicolo e verificare se in seguito ad una nuova messa in moto (con conseguente reset del computer di bordo) essa continui a restare illuminata o meno. 
 
Altro errore comune è quello dato dal non controllare di frequente la pressione degli pneumatici: tale valore, indicato in maniera precisa nel libretto di manutenzione della vettura, può portare rischi per la sicurezza di marcia, oltre ad un consumo irregolare delle gomme. Per scongiurare queste evenienze, molte autovetture di recente produzione sono dotate del TPMS, sistema elettronico che monitora la pressione dei copertoni suggerendo all’automobilista quando è il caso di passare dal suo gommista di fiducia. 
Occhio ai fluidi!
 
Trascurare il controllo e la sostituzione dei fluidi può comportare grossi danni per gli organi meccanici fondamentali di un’autovettura: sottoporre l’auto a tagliandi regolari permette di mantenere sempre il motore della propria vettura in completa efficienza, garantendo alle parti oliate di beneficiare di un fluido sempre dotato del giusto livello di viscosità. Occorre dunque sostituire l’olio motore entro e non oltre gli intervalli di tempo o chilometrici suggeriti dalla Casa produttrice della propria auto e accertarsi di utilizzare solo fluidi e filtri di elevata qualità.
Oltre all’olio motore, è fondamentale provvedere al controllo periodico e all’eventuale sostituzione anche di tutti i fluidi che irrorano gli altri organi meccanici della vettura: fondamentale per la sicurezza attiva di ogni auto è la sostituzione periodica del liquido dell’impianto frenante, quella del fluido di raffreddamento e, laddove presente, del cambio automatico. Un altro aspetto da considerare è quello che riguarda la temperatura del motore: qualora si notasse un anomalo aumento della temperatura d’esercizio della vettura, è sempre il caso di fermarsi per far rinfrescare gli organi meccanici della stessa: tale problema, acuito  dal caldo estivo e dalle lunghe permanenze in coda, potrebbe essere il sintomo di un malfunzionamento dell’impianto di raffreddamento della vettura e, quindi, dovrebbe indurre il guidatore della stessa a scegliere di consultare il proprio meccanico. E’ infine raccomandabile, soprattutto per la sicurezza attiva, sostituire nel più rapido tempo possibile eventuali  componenti non perfettamente funzionanti e fari, fanali e vetri in condizioni di non perfetta efficienza.