Siete già un nostro utente?
Login registrazione
Ordinazione telefonica
04 8198 00 25
Carrello
Il carrello è vuoto.

Le auto e le loro componenti fondamentali

18.04.2014

L’auto rappresenta al giorno d’oggi non solo una passione che scalda i cuori di un gran numero di persone, ma anche una necessità imprescindibile per la nostra vita quotidiana. Proprio la necessità di utilizzare in maniera frequente la nostra automobile per le mille attività che sosteniamo giornalmente comporta una naturale tendenza a sfruttare tutte le componenti del veicolo in maniera costante e continua, rendendo necessarie riparazioni periodiche e, in taluni casi, la sostituzione di alcune parti.

Le auto e le loro componenti fondamentali
Proprio in funzione di quanto appena affermato, può essere utile tracciare una piccola panoramica atta a chiarire meglio la natura e lo scopo di tutte le parti che compongono un’auto.
 

Le principali parti esterne dell’auto

Sottoposte a trattamenti che prevengono la formazione di ruggine, le vetture odierne hanno finalmente sconfitto uno dei problemi più gravi che affliggevano buona parte delle auto degli scorsi decenni, ossia la corrosione passante che danneggiava in maniera spesso irreparabile le principali strutture esterne del veicolo. Ciononostante, queste ultime, rappresentando di fatto la parte dell’auto più esposta a danneggiamenti, possono essere identificate come le componenti più facilmente destinate ad essere sostituite o riparate nel corso del tempo. Di seguito, elenchiamo le principali dotazioni esterne comuni a tutte le auto:

Carrozzeria

  • Scocca: struttura che si sovrappone al telaio e che circonda la meccanica dell’auto contribuendo a definirne le forme.
  • Altre parti metalliche o realizzate in plastica:  queste parti sono solitamente imbullonate alla scocca della vettura e presentano forme che si integrano perfettamente nel design della carrozzeria. Tra queste ricordiamo: sportelli, paraurti e cofani.

Vetrature

  • Finestrini: strutture in vetro poste sulla fiancata della vettura; solitamente i finestrini sono dotati di un dispositivo elettrico o meccanico che ne consente la discesa e la successiva risalita. Alcune auto sono provviste di un particolare sistema di apertura del finestrino posteriore, che, invece di scorrere lungo apposite guide, sfrutta un sistema di leve per creare tra la carrozzeria ed il finestrino uno spiraglio utile all’aerazione dell’abitacolo; questo particolare tipo di apertura viene definita ‘’a compasso’’.
  • Parabrezza: il parabrezza è la grande struttura in vetro collocata nella parte anteriore dei veicoli; solitamente, il parabrezza è la parte in vetro di maggiori dimensioni presente su un’auto. Alcuni mezzi particolarmente sportivi possono anche esserne sprovvisti, mentre talune vetture fuoristrada offrono ai loro occupanti la possibilità di inclinare in avanti parabrezza e relativi montanti.
  • Lunotto: il lunotto è collocato nella parte posteriore dell’auto. Solitamente è fisso, ma alcune vetture, specie le familiari di origine americana e alcune fuoristrada e suv (come la Land Rover Freelander) sono dotate di un dispositivo che consente al lunotto di scorrere di qualche centimetro per creare un ulteriore spiraglio utile a ventilare l’abitacolo della vettura.

Luci

  • Fari: sono collocati nella parte anteriore della vettura e assolvono alla funzione di estendere il raggio visivo del guidatore nelle situazioni in cui  il buio riduce i margini di sicurezza. I gruppi ottici anteriori includono solitamente fari di posizione, anabbaglianti, abbaglianti e indicatori di direzione (ripetuti anche sulla fiancata). Numerose auto sono inoltre dotate anche di proiettori fendinebbia.
  • Fanali: collocati posteriormente, includono luci di posizione, luci di retromarcia, indicatori di direzione e retronebbia.

Le principali parti interne dell’auto

All’interno dell’auto si trovano tutte le strutture deputate all’accoglienza, al confort ed all’intrattenimento degli occupanti del veicolo. Punto focale dell’abitacolo sono naturalmente i sedili, che possono presentarsi sotto forma di poltroncine singole o di divanetti. Queste strutture si sono piuttosto evolute nel corso degli anni, venendo contraddistinte via via da un numero sempre maggiore di regolazioni e di configurazioni atte a massimizzare il confort del passeggero. Alcune auto di alta gamma offrono oggi anche la possibilità di dotare le poltroncine di appositi aeratori destinati a convogliare l’aria del condizionatore anche sulla spalliera e sulla seduta delle poltrone, con lo scopo di fornire refrigerio ai passeggeri.
 
Naturalmente, all’interno si trovano anche tutte le componenti che risultano fondamentali per guidare il veicolo: gli elementi fondamentali sono il volante, i pedali di freno, acceleratore e frizione e la leva del cambio.
 
In aggiunta a tutte le componenti precedentemente citate, si aggiungono i dispositivi deputati all’intrattenimento ed al confort dei passeggeri, come il climatizzatore, i vetri elettrici o i sempre più diffusi sistemi multimediali deputati alla riproduzione di tracce audio e video.
 

La meccanica

La meccanica rappresenta a tutti gli effetti l’insieme di componenti ‘’vitali’’ di cui ogni auto è dotata e senza le quali essa non potrebbe esistere. Fulcro principale di tutta la vettura è il motore, vero cuore pulsante di ogni auto e strumento grazie al quale ha luogo la combustione del carburante utile a far muovere la vettura. Per favorire la durata del motore e per ridurre al massimo il numero delle riparazioni necessarie a mantenerlo efficiente, consigliamo di seguire un’assidua ed attenta manutenzione che preveda il cambio di olio e filtri entro gli intervalli raccomandati dalla Casa madre. Un altro accorgimento utile a rendere ancor più longevo un motore è la delicatezza dello stile di guida: infatti, un motore continuamente sollecitato da accelerazioni brusche e da una guida eccessivamente vivace può rivelarsi meno duraturo di una medesima unità propulsiva sfruttata con maggiore parsimonia. 
L’energia e la potenza prodotte dal motore vengono trasmesse alle ruote motrici della vettura mediante la trasmissione, grazie alla quale è possibile l’uso del cambio. Una guida attenta, caratterizzata da accelerazioni progressive e da cambi marcia puntuali e delicati può inoltre rivelarsi particolarmente indicata per quanti desiderino ridurre al massimo i consumi della propria vettura.
Le ruote dell’auto sono composte da un cerchio in lamiera o in lega attorno al quale è collocata una gomma, strumento fondamentale per garantire l’aderenza del veicolo alla strada. Il perno centrale della ruota è legato al comparto frenante (a disco o a tamburo), a sua volta collegato alla struttura sospensiva della vettura, deputata al molleggio e all’assorbimento delle asperità del fondo stradale. Per prolungare la durata delle gomme e per salvaguardarle da ogni genere di danni, vi consigliamo di mantenere sempre un’andatura regolare e di guidare in maniera attenta e delicata; in questo modo eviterete che i copertoni della vostra vettura possano consumarsi in maniera irregolare.