Siete già un nostro utente?
Login registrazione
Ordinazione telefonica
04 8198 00 25
Carrello
Il carrello è vuoto.

Consigli pratici su come preservare la pelle beige del tuo cavallo d'acciaio

16.08.2018

Avere un veicolo a due ruote che abbia la pelle beige può essere davvero bello ed elegante ma, allo stesso tempo, si pongono dei problemi per quanto riguarda la tutela di una parte così delicata.

Consigli pratici su come preservare la pelle beige del tuo cavallo d'acciaio
Infatti, a differenza di strutture in pelle più scure, la pelle beige può macchiarsi facilmente e potrebbe perdere in pochi mesi la brillantezza originaria.
 
Per questo motivo sarebbe sempre necessario sapere come prendersi cura della pelle beige di moto, e macchine, in modo da poterla conservare a lungo.

Protezione per i sedili in pelle beige

In primo luogo, dovreste pensare ad un sistema di protezione affidabile per la pelle beige del vostro sellino.
 
Infatti, l’esposizione alle intemperie può rovinare velocemente questo tipo di rivestimento e potrebbe farvi pentire del vostro acquisto.
 
Evitate di utilizzare sacchetti di plastica o altri elementi di fortuna, e optate, invece, per una copertura apposita. Queste possono costare di più, ma eviteranno che la pelle beige si rovini in pochi mesi e inizi a scurirsi e a spaccarsi.
 
La copertura sarà essenziale all’aperto, mentre potrà essere tralasciata nel momento in cui porterete la vostra moto in un garage.

Come trattare i sedili in pelle beige

Successivamente, potrete pensare alla pulizia e al trattamento dei vostri sedili in pelle beige.
 
Dovrete iniziare con una corretta pulizia: infatti, anche tenendo al meglio il vostro veicolo potrebbe sempre arrivare a sporcarsi a causa dell’utilizzo.
 
Quindi, iniziate con un detergente apposito, che non sia troppo aggressivo e che sia appositamente studiato per la pelle più chiara.
 
Potrete spruzzare il detergente direttamente sul sellino, ma il consiglio è sempre quello di fare una prova in una parte più piccola e nascosta, in modo da notare se vi siano delle reazioni avverse.
 
Per pulire potrete iniziare con una spazzola costituita da setole morbide, che vi aiuterà a togliere quelle che saranno le impurità più diffuse.
 
Successivamente, passate un panno asciutto e pulito per eliminare quelli che saranno gli eventuali residui di detergente e lo sporco che questo potrà aver ulteriormente eliminato. 
 
Dopo aver pulito la pelle potrete passare al trattamento vero e proprio. La pelle, infatti, anche dopo la lavorazione originaria rimarrà sempre un tessuto “vivo” e soggetto a trasformazioni. Idratarlo vi darà la possibilità di farlo durare a lungo.
 
Iniziate a scegliere un balsamo per pelli chiare che sia a base di acqua ed abbia un PH neutro.
 
Evitate, invece, tutti i prodotti che contengono derivati del petrolio, che vedano la presenza di siliconi o cere. Questi prodotti andrebbero a soffocare la pelle e la esporrebbero a spaccature e lacerazioni.
 
Inoltre, non andate al risparmio: scegliete sempre degli emollienti di alta qualità, poiché quelli economici potrebbero incollarsi alla pelle beige e lasciare dei residui davvero brutti da vedere.
 
Fate sempre un test in una parte nascosta per capire se il balsamo per pelli sia adatto e poi iniziate a passare il prodotto utilizzando una spugna apposita oppure un panno morbido.
 
Alla fine, utilizzate un panno morbido e asciutto per eliminare i residui di idratante.