Siete già un nostro utente?
Login registrazione
Ordinazione telefonica
04 8198 00 25
Carrello
Il carrello è vuoto.

Come asciugare un'automobile in caso di inondazione?

17.01.2018

Le condizioni meteo sempre più estreme degli ultimi anni hanno portato tanti automobilisti a temere non solo per la propria incolumità, ma anche per quella dei propri mezzi, spesso distrutti dall’acqua.

Come asciugare un'automobile in caso di inondazione?
Ovviamente, in caso di inondazione sarà fondamentale pensare, come prima cosa, alla propria persona, evitando, quindi, di farsi travolgere dall’acqua. Successivamente, sarà possibile intervenire in modo da evitare che la macchina sia completamente perduta.

Agire subito

Sicuramente la prontezza sarà la cosa fondamentale: non converrà attendere l’arrivo di un meccanico per intervenire. Sarà necessario evitare, come prima cosa, di accendere l’auto, in quanto l’acqua potrebbe davvero danneggiare il motore e la trasmissione.
Successivamente, staccate la batteria sempre allo scopo di non rovinare tutto in modo irrimediabile.
 
A questo punto potrete capire a che livello siano arrivati i danni. Qualora l’acqua abbia raggiunto il cruscotto probabilmente vi converrà lasciar perdere e pensare già all’acquisto di una nuova macchina. Infatti, la parte elettrica dei veicoli, soprattutto di quelli di nuova generazione, è molto sensibile e non sarebbe in grado di resistere a questo tipo di eventi.
Perdereste molto tempo, e anche molti soldi, nel richiedere al vostro meccanico di asciugare tutto. Per capire il livello al quale sia arrivata l’acqua cercate di trovare un punto di riferimento, ad esempio a livello delle portiere, così da avere un’idea della situazione nella quale vi trovate.

Fate dei controlli

Uno dei controlli che dovrete fare sarà sicuramente quello del livello dell’olio. Nel caso in cui vi troviate a fronteggiare  dell’acqua nella parte finale della bacchetta dell’olio, allora dovrete occuparvi sicuramente di inserirne di nuovo prima anche solo di pensare ad avviare il motore.
Dovrete cambiare, probabilmente, anche il filtro dell’olio in modo da garantire il miglior funzionamento possibile a questa componente del vostro motore. 
 
Anche a livello del motore dovreste controllare se nel serbatoio sia presente dell’acqua. Infatti, qualora ciò accada dovreste richiedere un servizio professionale di pulizia del vostro serbatoio prima di passare ad inserire del nuovo carburante. 
Anche il fluido che serve per lubrificare la trasmissione dovrà essere sostituito, ma non prima di aver asciugato tutte queste componenti del vostro motore, che mal sopportano l’umidità e, soprattutto, la vera e propria acqua. 
 
Infine, le componenti più profonde del vostro motore potrebbero arrivare ad avere dei problemi durante il successivo utilizzo dell’auto. Purtroppo non potete agire su qualsiasi cosa, e spesso l’unica soluzione sarà quella di attendere un eventuale danno. 

Comprare una macchina dopo un’inondazione

Nel caso in cui vogliate acquistare un’auto in una zona che abbia subito un’inondazione, fate molta attenzione a ciò che vi verrà venduto. Infatti, i danni da inondazione sono spesso silenti e non sono così evidenti ad un occhio non esperto. Il consiglio sarebbe sempre quello di informarsi preliminarmente su eventuali disastri che abbiano potuto riguardare la zona nella quale si trovi il concessionario, in quanto, in tantissimi casi, la responsabilità per l’acquisto di una macchina, soprattutto se usata, viene sempre assegnata all’acquirente.
 
Per evitare, quindi, di ritrovarsi con un’auto non funzionante cercate di essere molto prudenti e di puntare su concessionari che abbiano un’ottima reputazione, e che siano anche in grado di offrirvi delle buone garanzie all’acquisto. In questo modo non arriverete a spendere molti soldi per una macchina che non solo non vi potrà soddisfare, ma che sarà anche pericolosa da guidare, in quanto scarsamente affidabile.