Siete già un nostro utente?
Login registrazione
Ordinazione telefonica
04 8198 00 25
Carrello
Il carrello è vuoto.

Il telaio dell’auto: introduzione

17.10.2017

Il telaio è una delle strutture fondamentali sulle quali si impernia la progettazione di un’automobile: su di esso si sviluppano la scocca e le relative pannellature che contribuiscono a caratterizzare l’aspetto, la comodità ed il livello di performance di ogni automobile.

Il telaio dell’auto: introduzione
Il telaio è, inoltre, uno degli elementi più facilmente in grado di permettere ad un occhio attento di riconoscere e di identificare tutte le eventuali anomalie presenti su un’auto con già alcuni anni alle spalle: è proprio sulla ‘’parte nascosta’’ della vettura, infatti, che tendono a concentrarsi alcuni dei difetti che possono portare alla luce gli indizi di un cattivo impiego che il mezzo ha ricevuto nel corso degli anni.
 
Eventuali deformazioni, ad esempio, anche se adeguatamente riparate, possono alterare in maniera evidente e spesso irrisolvibile il comportamento su strada dell’automobile: se un’auto viene coinvolta in un incidente che piega il telaio, infatti, può verificarsi la perdita definitiva dell’assetto ottimale della stessa. Sintomi evidenti che manifestano un maldestro intervento di riparazione del telaio possono essere rappresentati dalla tendenza del veicolo a ‘’tirare’’ a destra o a sinistra durante la marcia o a non mantenere traiettorie uniformi, anche a bassa velocità, durante le fasi di percorrenza di una curva.

Il telaio dell'auto: altri dettagli

Il telaio è altresì, dopo le gomme, l’elemento dell’auto più vicino all’asfalto: se, da un lato, dunque, la presenza di un buon telaio permette al guidatore di poter godere di un veicolo ben incollato alla strada, dall’altro, la vicinanza di quest’ultimo al terreno è foriera anche di alcuni svantaggi che tendono a palesarsi col tempo, specie in determinate circostanze: il frequente ricorso all’impiego di mezzi spargisale durante l’inverno, per esempio, contribuisce all’accumulo di depositi di sale nel sottoscocca delle autovetture, che può essere causa, a lungo andare, di alcune alterazioni strutturali del telaio, potenzialmente capaci di compromettere la solidità e la sicurezza di tutta la vettura.
La zona del telaio solitamente più soggetta a deteriorarsi a causa dei depositi di sale e dei contatti del fondo dell'auto con l'asfalto è solitamente quella più marginale: è anche per questo motivo che la parte inferiore del telaio è, nella maggior parte delle auto moderne, protetta da appositi rivetti plastici o metallici.
In caso di incidente, invece, la zona del telaio più facilmente soggetta a danneggiarsi è, di solito, quella corrispondente al fontale dell'autovettura: tutto il muso dei mezzi, infatti, è progettato secondo la logica della ''Deformazione Programmata'' e tende dunque a piegarsi con relativa facilità con lo scopo di assorbire in maniera efficace l'energia prodotta in occasione di una collisione.
 
L’identificazione del numero di telaio di una macchina, inoltre, è una delle operazioni di prassi consigliate a quanti siano prossimi all’acquisto di un veicolo usato: verificare, infatti, che il numero di telaio dell’auto che si intende acquistare non corrisponda a quello di un veicolo rubato è una degli scrupoli necessari per porsi al riparo dal rischio di un incauto acquisto e di tutte le connesse implicazioni di tipo legale.
Constatare la presenza di alterazioni che riguardino il telaio di una vettura non è sempre particolarmente semplice: di solito il numero di telaio è punzonato sulla struttura che sostiene l’autovettura, ma i metodi di manomissione di tali codici da parte dei malviventi sono spesso talmente raffinati da risultare fondamentalmente inidentificabili attraverso uno sguardo non particolarmente esperto.